Toggle navigation

#gikitchen5,440 POSTS

Post Content
Non sto scrivendo, fotografando, disegnando, facendo video, apportando il mio inutile contributo perché settimana prossima -molto probabilmente il 5 maggio- sarà finalmente (per me e non per l'umanità) online Maghetta.it.
Il 5 maggio perché è il compleanno di Koi, sì ma anche il mese dello strazio. Della morte e rinascita. E Koi significa questo. Morire carpa e rinascere dragone. Essere acqua per diventare fuoco. Il divenire. Gli elementi, che tanto mi tormentano e influenzano.
Capisco che apparentemente può sembrare "solo" un sito. Una migrazione di dominio. Spostare scatoloni di immagini e di pensieri da un posto a un altro. Per me non è così.
È imporsi di cambiare e ricominciare.
In quella casa ho dovuto mettere in cantina il mio secondo libro, la produzione di ciondoli di Maghetta, i quadretti degli elementi aria-terra-acqua-fuoco e moltissimi altri sogni e progetti.
Perché durante la mia ascesa, lato sogno, c'è stata la discesa, lato vita.
In questa casa virtuale, prima di trasferirmi, ho dovuto rispondere alla domanda più difficile: "Vale la pena continuare?"
D'accordo ho promesso a papà che mai avrei rinunciato ai miei sogni ma come si fa a portare avanti quelli di entrambi?
È bastato un attimo per ricordarmi però quello che lui ha fatto per me. Ha lavorato duramente una vita affinché i suoi e i miei potessero vedere la luce.
Allora, seppur non alla sua Altezza, posso provarci pure io. E sia.
Stavo scegliendo le foto, oggi. Prima mi guardavo e.
In una mi vedevo troppo grossa. In una mi si vedeva la gamba non in linea perfetta con l'altra. In una si vedeva la pancia. Bla bla bla.
In un vortice di dismorfismo corporeo.
Allora per non cadere in questo triste gioco al massacro mi sono detta: mi faccio aiutare.
Mi faccio aiutare e non mi arrendo.
E mi faccio aiutare da te, come sempre. Che sei l'unico motivo per cui resto. Per ricambiare l'affetto e le attenzioni. E aiutarci sempre a vicenda. 💕 questa la metto o non la metto? È una nuova strada. Che finalmente ho avuto il coraggio di cominciare a percorrere. (Grazie, sempre). (Ne scegliamo altre insieme? Sono nel panico totale 🤔😬❤️)
Avevo appena fatto cadere la salsa sui fornelli. Sono sempre stata pasticciona, frenetica e distratta.
E sono sempre io. Sempre uguale e mai diversa. Continuo a far cadere salse, sbagliare ingredienti e ridere di me e della mia inesauribile svampitaggine.
Ho poche foto di quei momenti, scolpiti però nel cuore e nell'anima.
Alcune strappate con dolore. Altre nascoste per paura. Altre ancora in album chissà dove. Eppure adesso -quando mi guardo in quella vita precedente e in questa- capisco quanto sia anche la vita stessa uguale e mai diversa.
Non importa quanto pesi. Non importa neppure se puoi mettere un tubino, indossare un abito da sera di una collezione esclusiva o le parigine tanto agognate. Importa essere riuscita ad amarti. Ad aver abbattuto tutti quegli stupidi stereotipi mentali che per oscure ragioni ti tormentano.
Allora poi arriva la domanda.
Ci sono riuscita? No.
Ma non importa. Ho ancora tempo. E infinita volontà. ❤️
ilo 7M ago
Brownies vegani ai fagioli cannellini e cioccolato fondente.
Ricetta presa dal canale YouTube di #maghettastreghetta @maghettastreghetta , Iaia avevi ragione tu: provare per credere! I fagioli non si sentono per niente, i brownies sono buonissimi davvero, prova delle prove: il barattolo di fagioli vuoto in foto ehehhe grazie per avermi convinta a provare! 😘😘😘👍 Ps: non sono vegana, nè vegetariana, ma credo che quando una cosa è buona è buona e va mangiata! Pps: ho aggiunto fiocchi di sale in superficie, ci stanno benissimo 😋
.
.
.
.
.
.
.
.
.
#dessert #food #desserts #yum #yummy #amazing #instagood #instafood #sweet #chocolate #cake #dessertporn #delish #foods #delicious #tasty #eat #eating #hungry #foodpics #picoftheday #beans #brownies #beanbrownies #beanbrownie #vegan #veganfood #veganbrownies #maghettastreghetta #gikitchen
Tree in the cookie 🎄😍
-22 🎄
The word of today is BLANKET.

The one made with knitting needles by mum, who likes to use different coloured balls. Some of which have become socks, caps, sweaters and scarves.
The blanket that wraps and protects you from pain and takes you to new worlds, adventures and dreams.
Faithful companion of sleep, drawings and inevitable Christmas movies between glitter, stars and little flashing lights.
The blanket you wear like a superhero cloak, still believing the answer to all letters you sent will soon arrive.
Will it, Santa Claus?

On this special Advent I mess up with @ombromino, Ombretta Blasucci, great and unequalled friend and also incredible artist.

Look at the wonders of Ombretta and leave us a comment, a memory, a story or a simple hug. We can’t wait to return and thank you for being here.
Always. ❤️ -22
La parola di oggi è PLAID.
Quello fatto con i ferri da mamma, che ama usare gomitoli di colore diverso. Alcuni dei quali sono diventati calze, berretti, maglioni e sciarpe.
Il plaid che ti avvolge e protegge dai dolori e che ti accompagna verso nuovi mondi, avventure e sogni.
Compagno fedele di dormite, disegni e gli immancabili film di natale tra glitter, stelline e lucette intermittenti.
Il plaid che ti avvolgi come un mantello da supereroe credendo ancora che la risposta a tutte quelle lettere spedite arriverà.
Arriverà, vero Babbo Natale?
_
Questo avvento speciale lo pasticcio con @ombromino , Ombretta Blasucci, grande e ineguagliabile amica nonché incredibile artista.

Guarda le meraviglie di Ombretta e lasciaci un tuo commento, un ricordo, una storia o un semplice abbraccio. Noi non vediamo l'ora di ricambiare e di ringraziarti per essere qui.
Sempre.
Ready for Christmas? 🎄
Lo passi con me? 💕

Hashtags found on this page