Toggle navigation

#fcinter111,976 POSTS

Post Content
Ad agosto chi l’avrebbe mai detto, è vero non serve a nulla parlare ora visto il finale della scorsa stagione. Ma che dire, intanto siamo lì, siamo lì per la lotta Champions e deve essere il nostro obiettivo principale. Poi fare sempre di più non può che rendermi felice. È un bel campionato e noi ci siamo, ci siamo sempre, come i tifosi che rendono tutto quanto ancora più bello. “Trova qualcuno che ti rende felice quanto una vittoria dell’Inter”... non esageriamo 🙄😂
#FCIM Forza Inter ⚫️🔵
#fcinternazionalemilano1908 #fcinternazionale #fcinter #fcinter1908 #amala #forzainter #nerazzurri
User Image pazza_inter_1 Posted: Nov 20, 2017 4:14 PM (UTC)
0 0 Normal
Vecino: “Avanti così, proseguiamo sulla nostra strada come abbiamo fatto fino adesso”
.
Il centrocampista uruguayano così su Twitter
.
L’Inter continua il suo andamento positivo in campionato e, anche al cospetto di un’Atalanta ben disposta in campo da Gasperini, riesce a portare a casa una vittoria meritata che mantiene i nerazzurri a -2 dal Napoli capolista. Tra i nerazzurri, protagonista in campo è stato anche Matias Vecino che, direttamente attraverso il suo account Twitter, ha parlato così:
. “Proseguiamo sulla nostra strada come abbiamo fatto fino adesso! Avanti così! Seguimos por nuestro camino como hemos hecho hasta ahora!! Vamos!!!!”.
.
.
#Vecino #Twitter #Dichiarazioni #AvantiCosì #Inter #forzainter #pazzainter #pazzainteramala #pazza_inter_1 #amala #solanonlalasciomai #fcinternazionale #fcinter
User Image spazio_inter Posted: Nov 20, 2017 4:04 PM (UTC)
235
1 Normal
Serviva una prestazione convincente. Serviva rispondere alle grandi e prendere posto nei “quattro cantoni”. Ma soprattutto, servivano i tre punti. L’Inter vince e convince nel suo essere squadra e nel sapere quando e come divorare la preda. Con la testa di chi lavora a centrocampo, con le unghie di chi fa anche 70 metri di recupero palla e con i denti del suo mamba, Icardi. Spalletti allontana così le pressioni da osservato speciale, in una domenica sera dove gli occhi erano tutti per lui e per la sua creatura. Giudicata ancora immatura e, a dir la verità, senza concretezza. Un match delicato che serviva per la consacrazione di quella frangia di opinionisti ancora scettici, ma che era indispensabile soprattutto per la classifica. Perchè dopo il passo falso ammissibile patito contro il Toro, era necessario ripartire. E l’Inter lo fa trascinata dal suo nove.
ESIGENZE DI CLASSIFICA
La corsa va fatta necessariamente sul quarto posto, in linea con gli intenti prefissati. Ma in una classifica così corta è difficile tracciare limiti e traguardi delle proprie possibilità. Il primo vero obiettivo è stato raggiunto, ovvero prendere le misure e trovare la quadra giusta. Non lo scopriamo oggi, ma la conferma nasce proprio dal match con l’Atalanta. Dietro arrivano le garanzie di cui avevamo bisogno. Su Skriniar ogni aggettivo è ormai sprecato, essendo in costante e per nulla lento miglioramento. In mezzo al campo, la testa compensa lì dove le gambe non possono arrivare. Questione di fosforo e luce, aspettando l’uomo giusto che possa garantire cambio di passo e fantasia. Davanti solo Mauro, e più nulla. Perchè Icardi ha un killer instinct da nove consumato e per nulla moderno. Centravanti puro, senza mezze misure. Lotta, sbatte e crea quando è seguito ad ombra. Punge e segna quando ha un metro a sua disposizione. Anzi, dopo ieri sera, anche quando non ce l’ha.
Continua a leggere su www.spaziointer.it
@giuseppecoppola_
#fcinter #fcinternazionale #inter #internazionale #fcim #editoriale #interatalanta #seriea #serieatim #campionato #nerazzurri #amala #pazzainter #interiscoming #spaziointer #interismo
User Image spazio_inter Posted: Nov 20, 2017 4:04 PM (UTC)
236
0 Normal
Serviva una prestazione convincente. Serviva rispondere alle grandi e prendere posto nei "quattro cantoni". Ma soprattutto, servivano i tre punti. L'Inter vince e convince nel suo essere squadra e nel sapere quando e come divorare la preda. Con la testa di chi lavora a centrocampo, con le unghie di chi fa anche 70 metri di recupero palla e con i denti del suo mamba, Icardi. Spalletti allontana così le pressioni da osservato speciale, in una domenica sera dove gli occhi erano tutti per lui e per la sua creatura. Giudicata ancora immatura e, a dir la verità, senza concretezza. Un match delicato che serviva per la consacrazione di quella frangia di opinionisti ancora scettici, ma che era indispensabile soprattutto per la classifica. Perchè dopo il passo falso ammissibile patito contro il Toro, era necessario ripartire. E l'Inter lo fa trascinata dal suo nove.

La corsa va fatta necessariamente sul quarto posto, in linea con gli intenti prefissati. Ma in una classifica così corta è difficile tracciare limiti e traguardi delle proprie possibilità. Il primo vero obiettivo è stato raggiunto, ovvero prendere le misure e trovare la quadra giusta. Non lo scopriamo oggi, ma la conferma nasce proprio dal match con l'Atalanta. Dietro arrivano le garanzie di cui avevamo bisogno. Su Skriniar ogni aggettivo è ormai sprecato, essendo in costante e per nulla lento miglioramento. In mezzo al campo, la testa compensa lì dove le gambe non possono arrivare. Questione di fosforo e luce, aspettando l'uomo giusto che possa garantire cambio di passo e fantasia. Davanti solo Mauro, e più nulla. Perchè Icardi ha un killer instinct da nove consumato e per nulla moderno. Centravanti puro, senza mezze misure. Lotta, sbatte e crea quando è seguito ad ombra. Punge e segna quando ha un metro a sua disposizione. Anzi, dopo ieri sera, anche quando non ce l'ha.
Continua a leggere l'articolo su www.spaziointer.it. [@giuseppecoppola_]

#amala #pazzainter #SpazioInter #nerazzurri #interisti #interfans #forzainter #inter #fcim #fcinter #InterAtalanta
User Image pazza_inter_1 Posted: Nov 20, 2017 4:02 PM (UTC)
3
0 Normal
Garlando: “L’Inter non è più un miracolo, Icardi sembra Boninsegna. Impossibile dire…”
.
Ecco il commento del giornalista de La Gazzetta dello Sport
.
Quest‘Inter convince proprio tutti gli addetti ai lavori, pronti ora a considerarla definitivamente una vera e propria candidata allo Scudetto. Dopo la vittoria di ieri contro l‘Atalanta, infatti, i nerazzurri sono a -2 dalla vetta e, dopo 13 giornate, è un risultato che inizia a diventare significativo. Luigi Garlando, noto giornalista de La Gazzetta dello Sport, ha così commentato la situazione in campionato dei nerazzurri:
. “Dopo 13 giornate non è più il caso di considerare l’Inter un miracolo della fisica, un corpo che sta in alto a dispetto delle leggi di gravità. Non ha la qualità di gioco del Napoli? Non ha la panchina profonda della Roma? Non ha l’esperienza al vertice della Juve? Ok, ma ha un Icardi straripante che viaggia a un gol a partita (13/13) e ieri sembrava Boninsegna. E soprattutto ha Spalletti che, senza esagerati contributi di mercato, ha trasmesso conoscenze, solidità e personalità a una creatura che temeva la propria ombra. Lo strappo dalla stagione scorsa è plateale: 15 punti e 7 gol in più; 7 gol subiti e 5 sconfitte in meno. Ancora imbattuta, unica oltre al Napoli capolista. Ieri ha fatto 2 gol all’Atalanta e gestito con la serenità di un bancario: una rivoluzione rispetto alle abitudini recenti della «pazza Inter». Spalletti ha allargato le scelte rispolverando un buon Santon e ha proposto gente in crescita: Borja, Miranda… L’Inter tutta, nel complesso, è una cosa che cresce. Impossibile prevedere dove potrà arrivare, ma anche impossibile trascurarla, ora. Esistono squadre più attrezzate, certo. Ma intanto Napoli e Roma al ritorno dovranno passare da San Siro. E le settimane senza coppe, di lavoro e recupero, diventeranno presto un tesoro invidiato (…). La Juve resta la più forte. A patto che recuperi l’antica fame, perché Napoli, Roma e Inter, a pancia vuota da tempo, moriranno per ogni maledetto centimetro".
.
.
#Garlando #GazzettaDelloSport #Inter #Campionato #SerieA #forzainter #pazzainter #pazzainteramala #pazza_inter_1 #amala #solanonlalasciomai #fcinternazionale #fcinter
User Image _internazionale.1908 Posted: Nov 20, 2017 3:42 PM (UTC)
4
0 Normal
User Image inter.irr Posted: Nov 20, 2017 3:28 PM (UTC)
kavan.rabbani
86
1 Normal
.
.
نتیجه مسابقه پیامکی هفته سیزدهم
از بین 818 شرکت کننده در مسابقه پیش بینی برای بازی اینتر و اتالانتا مجموعا 178 نفر تونستن نتیجه بازی رو درست پیش بینی کنن که ما بین این تعداد قرعه کشی انجام دادیم که آقای کاوان ربانی از سنندج برنده این هفته شدن.ضمن تبریک به این عزیز هماهنگی های لازم صورت میگیره و لباس اینتر برای ایشون ارسال میشه.
.
⏩Admin: @Mostafa4322
.
#InterMilano #Inter #NERAZZURRI #ForzaInter #InterMilan #FCIM #FCInternazionale #FCInter #Interista #Internazionale #InteristiSiamoNoi
#اینتر #اینترمیلانو #اینترمیلان #نراتزوری

Hashtags found on this page