Toggle navigation

More posts from this user

Si dice che ogni sogno noi si possa realizzare, nel limbo recondito tra sonno e veglia, sia già stato creato in natura. E a guardare il sole che splende, e che si rifrange come luce da quella finestra, tingendo di delicate sfumature d’oro il cielo di questa stanza e colorando di azzurro e di blu e di bianco il cielo di quest’angolo di Friuli penso che davvero sia così. Che davvero il tutto sia lì. Nei fiori candidi nella loro purezza che si piegano docili alle tue dita che cercano di afferrarli, nell’aria che rende leggeri i movimenti, nei passi che scivolano sinuosi sul pavimento ricordo di una fretta ormai lontana.
E che sia lì – esattamente tra il cielo e il verde e la terra e gli occhi al cielo – che dovremmo cercare nuova pace, per poi donare a questa pace nuove energie, le nostre. Con la sola forza della natura che come insegna questo cielo blu e bianco e azzurro sa essere rassicurante, quasi materna. Sa bastare a se stessa. Sa accogliere. Sa prendersi cura. Sa nutrire – gli occhi e il cuore – e rendere belle. Sa condurre in luoghi inaspettati. Davanti al nulla che in realtà racchiude più di quanto sia dato comprendere. . . .

Dress:@giorgiajohns

Bag: @101memefactorystore

Watch: @danielwellington
I nutrienti che il cibo ci fornisce sono tre: carboidrati, proteine e grassi. Tutti e tre rivestono un’importanza fondamentale per il nostro corpo. Dai carboidrati deve provenire il 45-60% dell’energia quotidiana, dalle proteine il 15-20% e dai grassi il 20-35%. . . .

Potete capire come, quando mi è stato chiesto di testare alcuni prodotti @pesoforma fossi piuttosto curiosa a riguardo. La mia decisione di provarli nasce dalla convinzione che per poter esprimere un giudizio in merito, qualunque esso sia, sia necessario sperimentare sulla propria pelle.

I prodotti @pesoforma di cui vi parlo quest’oggi si sono rivelati per me dei validissimi supporti esterni in grado di semplificarmi di molto le scelte quotidiane. Soprattutto quando le giornate sono oberate di impegni e la tentazione di mangiare la prima cosa che capita è forte, accompagnata da una scarsa attenzione verso cosa realmente si sta mangiando. . . .

Il pasto sostitutivo Pesoforma ha un altro grande vantaggio, ovvero la varietà. Il 2017 ha visto inserire, all’interno della gamma Pesoforma un’ulteriore novità, la linea PESOFORMA Nature, ideata per chi predilige alimenti naturali al 100% e di origine vegetale, senza olio di palma ma ricchi di fibre e proteine vegetali come i  famosi Spaghetti di Konjac Shirataki, per non rinunciare al piacere della pasta, e devo dire che il risultato mi ha davvero soddisfatta! . . .

Ve ne parlo oggi nel blog ( link in bio) 📷: @maxfiorindo.it
Fiori e vento, o fiori nel vento e una birra ghiacciata quando si fa sera e la luna scende sinuosa ad avvolgere l’abbraccio rassicurante del sole. L’aria di un ottobre spumeggiante, intrisa di sole e di prospettive da svolgere come gomitoli. Desideri e bisogni, in ordine sparso.

Raso nero che accompagni con garbo i nostri movimenti, sensuale e sofisticato nel suo essere semplice, senza bisogno di eccessi ed inutili orpelli. Una gonna che prende forma come il più rassicurante degli abbracci, apparentemente easy ma che easy non lo è perché porta con sè qualcosa di più. Perché nel suo cuore – e nella mia testa – è qualcosa di più. Un completo da sera, ad esempio. Di quelli con cui prendere l’aperitivo al bar il venerdì sera. Capello naturale. Un filo di trucco. Morbida al tatto. Femminile in maniera non scontata nel suo saper lasciar andar oltre l’immaginazione. Senza dimenticare un velo di gloss sulle labbra. Perché noi siamo avanti, ed è bene che si sappia. Talmente avanti che siamo già al quarto caffè della giornata. Nell’attesa di rimetterci quell’abbraccio e di dormirci anche, se serve. . . . 🎥: @maxfiorindo.it
Non è mai semplice “raccontare” la casa, le emozioni che porta con sé, quel groviglio di pensieri, storie ed emozioni che prendono via tra le lenzuola e la cucina.
Nella mia idea di casa però il letto è tra gli angoli di questo mondo uno dei più belli. Per raccontarsi sapendo di non avere la sveglia puntata, di poter rimanere aggrovigliata fra lenzuola e pensieri, oziare, senza trucco e con gli occhi ancora gonfi di sonno, facendo colazione a letto. .
.
.

A letto il tempo pare cedere la supremazia. Sembra prendersi una pausa. A letto si ride. E si parla ancora di più anche quando c’è la musica troppo alta che per riuscire a capirci qualcosa devi quasi urlare. Il letto rilassa e rallenta, come solo la casa e la famiglia possono fare.
.
.
.
Ed io, nella mia #ChiliHome, disordinata e per questo ancora più mia, a poche cose presto attenzione come alla scelta del materasso, ecco perché Hilton di @virmanifattura mi ha conquistata a prima vista.

Ve ne parlo nel blog 👩🏼‍💻 ( link in bio)
La biancheria intima di pizzo nera in una giornata qualunque. Pensare che dovremmo fare tutti di più. Farlo. Non prendersi sul serio che qualcuno lo starà già facendo. Sognare incessantemente anche solo con la mente. Fotografare i cuori e poco importa se sono commerciali. Leggere a voce alta e imparare poesie d’amore. Un piccolo cuore da indossare come fosse un amuleto, e a ben vedere forse lo è, un po’ come i gioielli @lucabarra. Perché è sempre per le piccole cose che ci si perde. È sempre nei dettagli che è nascosta la vera natura degli esseri viventi. I piccoli particolari svelano la bellezza del momento perfetto, così, racchiusa in un’istante. Un’istantanea in grado di dire qualcosa del mondo che ci circonda. Il raggio di luce che filtra attraverso quella piccola, minuscola crepa, e che si riflette nei filamenti d’oro al nostro collo e al polso. Il segno del rossetto sul bicchiere di cristallo, prova del nostro esserci, ed essere. Donne, soprattutto. . . .

Gioielli: @lucabarra 📷: @maxfiorindo.it
Distesa sull’erba guardava il gioco di intrecci creato dalle nuvole sopra la sua testa, una lieve brezza che soffiava sulla testa le scompigliava i capelli che sembravano seguire la scia di quel leggero venticello. Ogni tanto chiudeva gli occhi e ascoltava il silenzio, pensando ai sogni. . . .

Quelli che ti bussano alla porta, continuamente.

E che ti sorprendono in punta di piedi.

Li senti mentre percorrono quei pochi metri che vi separano. Riconosceresti i loro passi tra mille.

Quella cadenza, quel ritmo, quell’incedere lento ma costante.. Ed in un momento, prima ancora che tu possa rendertene conto, si fanno largo, prendono possesso della tua anima e sembrano non volerti più lasciare.

Ti solleticano la mente, ti accarezzano l’anima, ti sfiorano il cuore. E tu puoi solo cedervi.

E quando ti sembra che ti basti allungare una mano per stringerli a te, in un attimo è mattina.

La sveglia, la luce, il sole, il clacson, la macchinetta del caffè, il traffico, la vita.

Tutto che ti costeggia, niente che ti possiede.

Ma non puoi fare l’indifferente … ti avranno.

Ogni notte.

Fino al giorno in cui non deciderai che i tuoi sogni saranno la tua vita e la tua vita sarà un sogno.

E tu non ripulire la mente se al mattino ti svegli da un sogno a metà.

I sogni che tornano sono il tuo destino.” Massimo Bisotti . . . 🎥: @maxfiorindo.it
Per non dimenticare le cose.

Ecco perché scrivo.

Per non consegnare emozioni e ricordi alle maglie del tempo, larghe e sfuggenti come quelle calze a rete, piene di buchi, di trame sottili che legano pezzi di pelle nuda con leggeri fili che riconducono a sensazioni e pensieri.

Ecco quindi perché scrivo. Perché ogni immagine, ogni emozione, ogni sensazione non venga inghiottita dall’oblio della memoria.

Ed ecco perché anche oggi la prima cosa che ho fatto è stata scrivere, mettermi al computer e scrivere. . . .

A volte scrivere è anche schiacciare la noia, ritrovare l’orientamento perso, ritornare a se stessa, a quel grumolo di forse, di perché, di certezze, di fragilità e di forza. Ritornare alla complessità del cuore, e forse anche dell’anima. E capita così che a volte servano le note giuste. Mettere un punto ai miei pensieri è come volare. Raggiungere una vetta e alzare lo sguardo verso l’alto. Tuffarsi in una cascata e ritornare a galla come per rinascere. In segreto. Parlando in silenzio. Nel silenzio di un cielo tinto di azzurro, laddove i miracoli sono la norma, laddove il caos è l’eccezione. E se è vero che tra nuvole e sassi passano i sogni di tutti, forse a volte basta solo aprire la porta.

Per voi, per noi. Per i momenti, quelli speciali, le coccole di @kikomilano con la sua Mini Diva Capsule Collection, creata in collaborazione con Benedetta Bruzziches, talento emergente e titolare dell’omonimo brand di accessori. . . .

Ve ne parlo nel blog ( link in bio). .
.
.
📷: @maxfiorindo.it
Concederemo solo la magia dei sogni, in bianco e nero.

Regalando e regalandoci storie, parole e pensieri nuovi di cui innamorarci. Dovremmo smetterla di comprare scarpe, o forse no, ma solo avere l’obiettivo di avere più notti per indossarle. Non barattare il coraggio con una manciata di sicurezze. Che tali poi non lo sono mai fino in fondo. Dovremmo cedere al fascino del bianco e nero. Che non è estraneità al colore ma un diverso modo di viverlo sotto la pelle, il colore, in un gioco a rincorrersi tra buio e luce, in quel frangente di spazio e tempo in cui notte e giorno diventano un tutt’uno restando però sempre fedeli a se stessi. Dovremmo.
Con la consapevolezza che ci sono cose che si scelgono senza un motivo.

Semplicemente perché sono nostre. . . . 🎥: @maxfiorindo.it
Non c’era un personaggio, non c’era un luogo, ma solo un’idea, un’idea che si faceva largo nella sua mente con la forza di un’ossessione di cui non era in grado di capire né colore né forma. Ma c’era. Sentiva dentro di sé che questa volta non avrebbe lasciato vuoto il palcoscenico che la aspettava. E avrebbe voluto che fosse spiccato dalla punta di una penna quel desiderio, quasi a dare voce a qualcosa di inaspettato. In brevissimi istanti, come brevi sono gli istanti per leggerlo e ubriacarsi d’emozioni.
Pensava spesso alla scrittura. Era la sua passione. Era la sua speranza. Era la sua arma contro ogni sgambetto della vita e dell’umanità. Era quello che “le riusciva meglio”, non perché pensava di scrivere bene, ma perché scrivendo… si sentiva bene. Era l’unico momento in cui riusciva ad essere veramente se stessa. E quando pensava al suo futuro, l’unica certezza era che avrebbe scritto. Di sogni e di desideri. Non è forse vero che scrivere altro non è che accendere desideri nell’intimità del pensiero di chi legge? Nel pensiero di chi legge. Nel pensiero di chi in quelle pagine vive una seconda vita.

Afferrò tante volte la penna e poi la mise da parte. Ascoltò un po’ di musica, note che le ricordavano quelle emozioni. E ricordò. . . . (More in my blog - link in bio )

Bag: @101meme

Shoes: @sorelfootwear 📷: @maxfiorindo.it
Giovedi pomeriggio. Quasi sera.

Riflessioni che si fanno largo, fra desideri ed emozioni, per la testa.

Acqua bollente ed una tisana.

Cenni di rossetto rosso sul bordo del bicchiere. Ed un vinile che corre, mangiando tempo al tempo, sul vecchio giradischi.

Mi lascio ispirare, mentre la zolletta di zucchero si fonde, diventando un tutt’uno, con la poesia liquida dell’acqua. Decido di rallentare e sospendermi in quell’attimo in cui il profumo della menta è forte, quando chiudo gli occhi e vedo il mare, lo sento quasi tra i capelli, e nelle dita, se mi tolgo le scarpe e cammino scalza sul parquet. Penso che è proprio bello questo vento che al crepuscolo soffia e ci ricorda che è tutto così: semplice. Mirtillo, e bacche di goji. E peperoncino quanto basta. L’allegro viola del piatto si fa largo nella stanza, quasi a rendere frivolo – e se possibile ancora più perfetto – quel gioco di colori e nuance e sfumature. A rendere leggero quel caleidoscopio di odori, a scomporre l’aspro del mirtillo e donargli piccante dolcezza con una foglia di menta. Un po’ come faremmo con l’amore. . . .

Tisana: @sognidoro 📷: @maxfiorindo.it
La luce che mi ha svegliata è stata una combinazione fortunata, un passaggio fra le nuvole, fra buio e luce, fra bianco e nero. La luce rappresenta il bianco, la purezza, i sogni che devono ancora nascere. E quest’oggi alla luce ho detto che, se sapessi disegnare, dipingerei anch’io direttamente i colori con le mani sui muri, a me piacerebbe avere muri disegnati e colorati da toccare ed annusare. Mi piacerebbe tingere di colore i sogni, sogni candidi come tele vergini. I muri bianchi sono, per noi, pagine pronte per tracciare sopra i nostri segni, per proiettare i nostri pensieri, le nostre emozioni; concederemo poche sfumature e trasparenze con tratti brevi, senza lasciare spazio ad indecisioni e vuoti vari. Concederemo solo la magia dei sogni, in bianco e nero. Regalando e regalandoci storie, parole e pensieri nuovi di cui innamorarci. .
.
.

Watch: @smilesolar 📷: @maxfiorindo.it
La gente parlava e non ascoltava, le note facevano compagnia a se stesse. Ma non lei. Lei ascoltava. E immaginava. Ascoltava note che il pianista accarezzava, ed aveva la sensazione che ogni nota fosse diretta al suo cuore. La mente correva ad una calda giornata estiva in un vecchio castello, per ritrovarsi a camminare su erba sottile come carta, il ricordo di un bacio le scaldava il cuore e le labbra, e ancora passi solitari che correvano via, mentre lei guardava l’orizzonte, custodendo un sogno e il suo cuore. Poi arrivò l’autunno. Entrò nell’aria, nelle notti al riparo di una coperta, nel primo Borsalino della stagione. Nella tisana che sa di arancia ed echinacea prima di andare a dormire. Nelle poltrone di velluto rosso del cinema che diventa una seconda casa. Negli ombrelli dimenticati e nei capelli zuppi di pioggia come metafora di vita. Nel profumo della carta da lettere, con il desiderio di scriverle, altre lettere. In un paio di note, di un sassofono dalla finestra della casa di fronte. Nel profumo dell’erba bagnata. . . . – La pioggia nelle sere di autunno inganna, sembra solo acqua ed invece è ricordo –

E allora. Prendetevi del tempo per voi. E pensate a una cosa che vi fa stare bene.

A tutto il resto, e alle notti insonni per il troppo amore, penseranno loro, le maschere miracolose di @3inaitalia.

La bellezza… a prova di amore. . . . 📷: @maxfiorindo.it
Chi ha vissuto un mattino dove profuma la magia sa che cosa sia la poesia. Un benessere fermo, avvolgente, sale in quell’ora in cui il sole è al massimo del suo splendore e reso immobile dall’assenza dell’ultimo fiato di vento che il giorno andandosene ha esalato ci regala allora, più che in qualunque altro istante della giornata, quella dolce infinita sensazione di quiete che da la natura, dove i rumori paiono ovattati, quasi sospesi. Come sanno d’estate le parole sussurrate a mezz’aria quando il sole splende.La vita scorre silenziosa, è tutta un fluire di cose silenziose a filo d’erba, con le sue risate simili al fragore d’una festa. Poi tutto sfuma e rientra ben presto nel silenzio, dove più non si ode che il battere degli orologi che suonano ogni quarto d’ora. I giorni succedono ai giorni, ma la bellezza d’estate riempie di luce gli istanti. . . .

Top: @princessemetropolitaine

Skirt: @shein

Bag: @ottaviani 🎥: @maxfiorindo.it
Di quando ti svegli nella penombra del mattino; di quando ti lasci mordere da un raggio di sole sul viso; di quando rifletti assorta mentre lo zucchero si scioglie lentamente nel caffè; di quando il treno l’hai preso per vedere il mare e per vedere come diventava un tutt’uno laggiù con il cielo. “E poi ti ho visto, con la forza di un aeroplano, prendere in mano la tua vita e trascinarla in salvo”. Note fusion accompagnavano il risveglio dei sensi in bilico tra sogno e realtà. La strada era deserta e lo spazio si faceva libero per le emozioni che avrebbero aperto la via di lì a poco. Be true to you, erano soliti ripeterle. Sii vera nei confronti di te stessa. Qualunque cosa esso significhi. E forse ognuno lo crea da sè, il significato. Scegli con cura i colori delle tue giornate, le sfumature dei tuoi sentimenti, l’azzurro del cielo, ma anche il nero della notte. Inebriati di profumi che evocano terre lontane o, più semplicemente, ti riportano a casa, ovunque essa sia. Il pane appena sfornato, l’erba appena tagliata, gli alberi appena fioriti. Appena. Vocali, consonanti, una parola, infiniti significati, come infinite sono le sfumature di blu, e d’azzurro. Consuetudini, rituali, abitudini che a volte cerchiamo di rifuggire ma che alla fine profumano di casa, e ad essa ci riportano. Piccoli gesti scaramantici da ripetere ogni giorno. .
.
.

Dress: @giorgiajohns

Bag: @accessorize
Bracelet: @athenagioielli

Watch: @danielwellington
.
.
.

Shoes: @studiocreazioni .
.
.
🎥: @maxfiorindo.it
Apro la porta di casa, la chiudo dietro di me, tolgo il soprabito, lo appendo e mentre poggio le chiavi sul mobile d’ingresso alzo lo sguardo, mi specchio e noto un capello fuori posto proprio vicino all’occhio. Il ricordo di oggi, di chi sono e sarò domani, le emozioni vissute e questa nuova saggezza, le leggo lì, nello specchio, in quel capello che non è dove dovrebbe essere secondo le regole della perfezione.

La bellezza è sentirsi bene. In quella pelle. In quei capelli. if you are confident, you are beautiful. E allora. Cambia casa, lavoro, ordine degli smalti. Ascolta gli odori a pelle. Impara un’altra lingua. Concediti il lusso dell’essere te stessa. Non permettere alla noia di assuefarti. Esagera con le ambizioni e i sogni. Prendi il cuore. Dimentica la ragione, che non sempre serve. Sentimenti che planano su un cuore con la leggerezza di un battito d’ali. Sporcati le mani. Abbi coraggio. Sorridi – anche per le cose apparentemente stupide – senza provare timore.  Custodisci la capacità di sorprenderti, ora e sempre. Non credere a chi dice che le favole non esistono. E smetti di misurare tutto con le aspettative che hai. Osa. Tanto nei sentimenti quanto nel colore del rossetto. A noi, e alla nostra bellezza, pensa @alfemminile con la box Green, pensata per donare note di raffinata eleganza alla nostra beauty routine con una maschera alle alghe che renda la nostra pelle fresca e vellutata.

Ve ne parlo nel blog .
.
. 📷: @maxfiorindo.it
Il destino dipinge la vita come un artista dinnanzi alla tela candida.

Con pennelli intrisi di caso, sparge pennellate di colore su quella superficie vergine. Uno strato dopo l’altro, un dettaglio dopo l’altro, imprime emozioni sulla tela dell’anima.

Non segue uno schema preciso; l’unico sentiero è quello del cuore.

Accenna tratti decisi e li cestina per motivi che lui solo conosce oppure, in preda ad un guizzo, traccia scenari immaginari. L’essenziale è che le sue tracce, meravigliose se reali, esistano nell’infinito del tempo, e qualcuno le ricordi.

Come quella mattina. (More in my blog - link in bio) . . .

Skirt: @choies 📷: @maxfiorindo.it
Si sciolse i capelli e rise, rise di quel sorriso che faceva largo nel cuore con i suoi desideri. Quel riso si faceva largo con la luce del mattino, col passo che solo lei sapeva muovere verso le emozioni più nascoste. Si fece vicina, padrona d’ogni angolo al primo sguardo.

Parlava, parlava, raccontava di niente, e la sua mente niente ricordava; quelle labbra muovevano l’aria intorno al solo scopo di creare incanto. Le sue mani, leggere come farfalle d’un mattino d’estate s’attardavano, disegnando cerchi nell’aria, ipnotizzando lo sguardo in quella danza spoglia da astuzie, a pensieri sciolti. Quanto era bellezza alla luce di quei suoi vaghi pensieri. . . .

Dress: @showroomprive

Necklace&clutch: @ottaviani

Shoes: @tataitalia . . . 🎥: @maxfiorindo.it
Where the future is an attitude, and not just a word.

Live from Berlin, dall’evento @zeissmigliorevisione per scoprire le novità di un mondo dove lo sguardo e’ realmente proiettato al futuro. Soon on the blog 💻
La bellezza di una fotografia, sempre. Dei parchi e delle principesse che li abitano anche solo per un giorno. Delle gambe leggermente abbronzate e dell’estate addosso che il sole lo senti sul bucato steso ad asciugare. Di chi ti incontra e ti abbraccia fermando il mondo per un istante.La bellezza parla il linguaggio delle emozioni, ne sono certa. Per tutto il resto c’è @orphica, per dare a quella bellezza la cura che si riserva alle cose preziose. Orphica ha pensato a noi con Realash. Realash è un siero dedicato alle donne che sognano di avere ciglia lunghe, forti e piene. È consigliato particolarmente per le donne che hanno ciglia naturalmente corte, deboli o danneggiate dalle extension, da cosmetici scadenti o da ciglia finte. . . .

Per scoprirne di più, vi lascio il link al post in bio 💖💖💖 . . . 📷: @maxfiorindo.it
Sul selciato camminava lei. I suoi passi conducevano alla piazza, o forse proprio da quella piazza provenivano. Indossate con cura passionale le scarpe color rosso, iniziava a camminare. Era presto, ma forse non troppo, ed era tardi, ma mai troppo per chi crede ancora nella magia di un desiderio. Camminava al mattino presto e non se ne andava da quello che ormai era diventato il suo palcoscenico se non a sera ormai giunta, quando le tenebre avevano adombrato l’intera piazza.I suoi passi aleggiavano nell’etere surriscaldato dal sole e accompagnavano le attività quotidiane di chi per caso passava per la piazzetta, unico vero baricentro di un paese che contava poche anime. Quell’incedere ritmico e calibrato era divenuto ormai abitudine, parte integrante della vita di tutti i giorni. I passi ed i sorrisi che elargiva erano concatenati l’uno all’altro a formare una melodiosa e perfetta musica. camminava su quel selciato quasi volando, quasi a non voler nemmeno fare rumore, assorta com’era nei suoi pensieri e nella ricerca di bellezza. Ne conosceva a memoria ogni più piccola sfumatura e sapeva come trarre da quel marmo tutta l’armonia possibile e le emozioni più vive e sconcertanti. . . .

Skirt: @shein

Watch: @smilesolar

Bag: @martinatittonel

Bracelet: @ottaviani . . . 🎥: @maxfiorindo.it