prof_web Ti riporterò,
nell'immensità del campo
ove soffia il vento
e fragrante l'aria
profuma di lavanda.

Ne faremo mazzetti,
tutti uguali.
Uno o forse due fili
li riporremo tra le
ruvide pieghe di un libro.
Dimenticati.

E quando il tempo
avrà scavato solchi
sulle nostre mani raggrinzite
e avrà ingiallito
le polverose pagine,
insieme noi le riapriremo.

E allora, ci sembrerà di
respirare ancora
la nostalgia di un profumo,
che dolce riempiva i nostri petti.
E saremo di nuovo li,
distesi, sulla violacea landa
dei nostri ricordi. --
#ig_europe #instagood #vivosalerno #photooftheday #instamood #editoftheday #colore_italiano #ig_worldclub #top_italia_photo #brunika #scatti_italiani #bestoftheday #special_shots #instaitalia #visitcampania #italian_city #vivo_italia #instafamous #instagramers #phototag_it #igersitalia #igerscampania #ig_today #igers_salerno #gf_italy #campaniafelix
#instacilento #cilentogram #cilento
1d
  •   ginevra79 Stupenda!!!!!! .... Sei al lavoro? 16h
  •   prof_web @ginevra79 grazie Dina. No, oggi sono libero. Sto cercando di preparare una linea di lavoro xché stasera ho una cena con 12 persone. 16h
  •   prof_web @ginevra79 dopo, vedrai le prove che sto facendo in questo momento. ;) 16h
  •   ginevra79 Siiiiiiiiiiiiiiiii ho fatto vedere foto tue alle mie amiche dicono che sei super !!!! 16h
  •   prof_web @ginevra79 troppo buone... ^__^ 16h

» LOG IN to write comment.

prof_web ** ACQUERELLO DEL BOSCO ** Risotto Acquerello (invecchiato 7 anni) all'onda con punte di asparagi selvatici. Sfumato con Trebbiano d'Abruzzo, mantecato con burro artigianale molisano al tartufo nero e cacioricotta artigianale molisana invecchiata.
Decorato con uova di quaglia, ribes e timo fresco.
--
#food #foodie #foodgasm #primoitaliano #foodporn #pornfood #gourmetattitude
#cibando #lovescucchiaio #italianfoodbloggers
#foodart #instafood #eating #cucinaitaliana #tacchiepentole #foodblogger #foodblog #foodpic #Ilovefood #sharefood #cucina_italiana #oggisicucina #saporietradizione #italiaintavola #italianfood
#Acquerello #risoacquerello #risottoacquerello
5d

» LOG IN to write comment.

prof_web Le castagne del prete sono un prodotto tipico delle feste natalizie; anticamente venivano preparate solamente in Irpinia, nell’Avellinese, zona nota per la coltivazione castanicola, utilizzando i forni presenti nelle abitazioni rurali. Oggi sono conosciute anche nel resto della Campania, ma la loro tecnica di produzione è rimasta invariata: in locali detti “gratali”, le castagne fresche ancora con il guscio, vengono disposte su graticci di legno, al di sotto dei quali si accendono i fuochi alimentati da legna di castagno. Il fuoco deve essere lasciato acceso per 15 giorni, in modo tale da fare seccare completamente le castagne, che dopo vanno tostate in forno per 30 minuti circa.
Forno per Essiccazione
A questo punto, per farle insaporire e reidratare, vengono immerse in cassoni di plastica pieni di acqua o di acqua e vino. Si dicono castagne “infornate” o “nvornate”, quando vengono sgusciate prima di essere poste sul fuoco. Quando, invece, le castagne sono caratterizzate da un’alta percentuale di umidità, nonostante la permanenza sui graticci, rimangono “mosce” e, una volta tolte dal fuoco, vengono infilate ad uno spago, a mo di rosario ed appese in attesa di essere consumate. Le castagne mosce o “tenerelle”, nate come castagne del prete mal riuscite oggi si preparano di proposito, poiché sono assai richieste dal mercato, essendo molto saporite e zuccherine, oltre che conservabili per diversi mesi. Le castagne del prete fanno parte dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani questi sono i prodotti inclusi in un apposito elenco, predisposto dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali con la collaborazione delle Regioni --
#food #foodie #foodgasm #foodporn #pornfood #gourmetattitude
#cibando #lovescucchiaio #italianfoodbloggers
#foodart #instafood #eating #cucinaitaliana #tacchiepentole #foodblogger #foodblog #foodpic #Ilovefood #delicious #sharefood #cucina_italiana #oggisicucina #eat #saporietradizione #italiaintavola #italianfood
1w

» LOG IN to write comment.

  •   prof_web ** SPAGHETTI con COLATURA di ALICI ** Preparazione:

    Ricetta tradizionale di Cetara (SA)

    Lessare gli spaghetti #PastificiodeiCampi in acqua non salata. Nel frattempo preparare un trito di prezzemolo, aglio e peperoncino, aggiungere otto cucchiai di olio extravergine d’oliva e quattro cucchiai di colatura di alici di Cetara.Unire la pasta al dente, amalgamare bene il tutto (a crudo) e servire.

    Gli spaghetti cotti al punto giusto e il profumo intenso della Colatura, vi regaleranno, ad ogni boccone, momenti di puro piacere. In un attimo, vi ritroverete ad assaporare la vera essenza della magnifica tradizione culinaria della Costiera Amalfitana. 1w

» LOG IN to write comment.

» LOG IN to write comment.