ondablu •ci siamo addormentati rovistando tra i futuri più probabili voglio solo futuri inverosimili e non avere mai le mani fredde• (Agosto, che tu sia tutto quello che hai voglia di essere). 9h

» LOG IN to write comment.

ondablu Certi Cieli io me li immagino così. (soprattutto in quelle giornate storte che vorresti essere ovunque-ma-non qui, che l'ultimo giorno di luglio c'è il sole e ti senti anche un po' presa in giro, come a dire "sono stato un mese orrendo ma finisco in bellezza", che domani altro mese altra storia ma poi è sempre la stessa storia. 
che. punto e a capo).
1d

» LOG IN to write comment.

ondablu #summerreads “Pensa - e una fitta gli afferra il petto - che a volte il mondo è troppo bello. Che non ha peso, il mondo - la rugiada sull'erba, la luce sulla rugiada, la sfumatura di quella luce -, ed è un'idea difficile da accettare, per un medico come lui, consapevole che queste cose quasi mai vivono più di una notte - accettare che queste cose esistano nel mondo ma non per il mondo, non a lungo, almeno; per il mondo come lo vede lui, un posto brutale, un posto che confonde, che ti sfianca. Difficile accettare che queste cose o verranno spezzate o fuggiranno via lasciandosi dietro un senso di perdita.” -La bellezza delle cose fragili_T. Selasi- 1w

» LOG IN to write comment.

ondablu Tetris. [Io, tu, le nuvole, il caldo, "ma ci saremo abbronzati?", le canzoni di Vasco (Brondi), sapore di sale sapore di mare in città. 
Che la serenità te la devi trovare incastrata tra la testa e il cuore, tutto il resto verrà da sè]
1w

» LOG IN to write comment.

ondablu Di giornate belle, di sole che scalda, di ritorno a casa e di profumi che ti investono appena uscita dalla macchina. Di mare, di spiedini di gamberi mangiati sul molo con il sapore che ti rimane incollato alle labbra e il rossetto non ti serve più. 
Di gabbiani, di sogni, di risate, di ricordi. Di passeggiate, di gelati, di vento fra i capelli. 
Di cose semplici che sono le migliori.
2w

» LOG IN to write comment.

ondablu In primissima fila come quando di anni ne avevo 17 e non quasi 32, l'attesa sotto il sole che la testa brucia e si comincia a delirare, sedersi per terra per riprendere fiato, comprare una maglietta per ricordarsi di certi istanti, che te li ricorderesti lo stesso, ma una scusa bisogna trovarla sempre, aspettare il tramonto, aspettare di vederlo salire sul palco. 
Il giorno dopo ringrazio me stessa per non avere perso lungo la via il mio essere sempre giovane, per il sorriso e la speranza, perché sono maturata, diventata donna rimanendo sempre IO, un'eterna ragazzina che si emoziona ancora per le piccole cose.
2w

» LOG IN to write comment.

ondablu #summerreads “La gente pensava che la bellezza fosse una stronzata, un cerotto appiccicato sull'abisso, ma si sbagliava di grosso. Era come aveva detto Lola Lola, la bellezza è importante, è l'unica cosa che ti sostiene quando tutto il resto è andato in malora.”
-Paint it black_J. Fitch-
3w

» LOG IN to write comment.