filippom_messuri a design piece a week:
Camparisoda

era il 1932, quando Davide Campari chiese a Fortunato Depero di ideare la bottiglia per il primo aperitivo monodose e ne ordina la produzione industriale. Il flacone, come veniva chiamato, ha la forma di un calice rovesciato e da quella data è diventato il modello per ogni casa produttrice di drink.
1d

» LOG IN to write comment.

filippom_messuri Gli animali si nutrono, l’uomo mangia e solo l’uomo intelligente sa mangiare. #beatotraledonne 6d

» LOG IN to write comment.

filippom_messuri LORENZO 1w

» LOG IN to write comment.

filippom_messuri a design piece a week:
Divano LC2

Un modello senza tempo che ha fatto la storia del design. Disegnato nel 1928 da Charles-Edouard Jeannaret-Gris,meglio conosciuto con lo pseudonimo di Le Corbusier, è l’archetipo del divano moderno. La separazione tra la gabbia della struttura in acciaio cromato trivalente e la cuscinatura esprime compiutamente la logica del razionalismo.
1w

» LOG IN to write comment.

filippom_messuri la febbre del pranzo domenicale...BRUNCH 2w

» LOG IN to write comment.

filippom_messuri alla fine, dopo un mesetto, ce l'abbiamo fatta...AUGURI a NOI #indrogheriaciabbiamomessoleradici 2w

» LOG IN to write comment.

filippom_messuri a design piece a week:
Juicy Salif

Vero oggetto iconico dal 1990, simbolo della produzione di Philippe Starck ma anche di Alessi, questo spremiagrumi tanto rivoluzionario quanto sorprendentemente funzionale fu delineato nei suoi tratti essenziali dal designer durante una vacanza al mare, in Italia, su una tovaglietta da pizzeria.
2w

» LOG IN to write comment.

filippom_messuri i martedì uggiosi non ci fermeranno.😎 #universitylife 3w

» LOG IN to write comment.

» LOG IN to write comment.

filippom_messuri a design piece a week:
Vidun

in dialetto milanese significa "vite", il tavolo infatti, pensato da Vico Magistretti per la nota linea di arredamento De Padova e realizzato da ebanisti nel 1987, è composto, oltre che da un grande ripiano in vetro temperato, da una possente vite in legno, che sostiene l'intera struttura.
3w

» LOG IN to write comment.

filippom_messuri I compratori di cose superflue sono sempre più saggi di quanto non si creda – comprano piccoli sogni. Quando comprano sono bambini. Quando compro sono un bambino.
#aspettandodicembre
4w

» LOG IN to write comment.

filippom_messuri a design piece a week:
Vanity Fair

basata sul modello 904 del catalogo Poltrona Frau del 1930, è divenuta nel tempo archetipo per eccellenza della poltrona moderna e conosciuta in tutto il mondo per il color rosso pompeiano, la tipica forma bombata e la lunga fila di chiodini rivestiti in pelle, che rifiniscono schienale e braccioli.
4w

» LOG IN to write comment.

filippom_messuri amen. 1mon

» LOG IN to write comment.

filippom_messuri pranzetti solitari 1mon

» LOG IN to write comment.

filippom_messuri a design piece a week:
Eclisse

La lampada deriva dal fenomeno astronomico che si rispecchia, appunto, sul progetto di Vico Magistretti, e permette di oscurare, a proprio piacimento, la fonte di luce sovrapponendovi a scorrimento un corpo tondo pieno, e quindi di regolarne il flusso luminoso. Proprio per quest' innovazione riceve il premio Compasso d'Oro nel 1967, anno della sua messa in produzione.
1mon
  •   pozzobond Bellissima! Ne ho una che era rimasta in magazzino a mio nonno quando ha chiuso il negozio 1mon

» LOG IN to write comment.

filippom_messuri “Il Bello è ciò che sembra abominevole a occhi ineducati. Il Bello è ciò che la vostra amante e e la vostra domestica trovano d'istinto orrendo.„ Basilica di Vicenza, Andrea Palladio 1mon

» LOG IN to write comment.

Normal Filippo M. Messuri
filippom_messuri Io indosso Moncler, non mi vergogno affatto a dirlo, la indosso da quando ero bambino. Moncler, una ditta francese che un Italiano (e che Italiano), il signor @remoruffini , imprenditore comasco, decise di acquistare nei primi anni duemila quando ormai il noto (soprattutto negli anni 80: vedi voce "paninari") marchio con sede a Grenoble era in via di chiusura. Ruffini sale quindi alla presidenza e alla direzione creativa facendo della ditta un vero e proprio fenomeno mondiale, in continua crescita; tanto che il 16 dicembre 2013 debutta col botto a Piazza Affari, e da marzo scorso è presente nel segmento FTSE MIB.
A seguito di quanto successo domenica sera, quando Milena Gabanelli (e qui ringrazio Giorgio Napolitano per essersi fatto avanti alle scorse elezioni in parlamento, se no si correva il rischio di averla pure come Presidentessa della Repubblica) ha mandato in onda una servizio shock sul maltrattamento delle oche nell'est Europa, dove appunto veniva accusato il marchio italiano di esserne complice, anche se il fatto viene espressamente smentito nel codice etico dell'azienda.Moncler, dunque, ha registrato un forte calo in borsa, tra i peggiori del listino e inoltre la ditta e la famiglia Ruffini continuano ad essere oltraggiati sui propri profili social e non solo. E se la Gabanelli si fosse sbagliata? in fondo Report non è mica il Vangelo? Ricordiamo tutti il caso Walmat di poche settimane fa! Moncler non è soltanto una delle tante case di moda che fanno ancora grande quest'Italia malandata e maltrattata, Moncler di per sé è sinonimo di eccellenza, di qualità; una qualità che costa cara è vero, ma ragazzi, non prendiamoci in giro, il motto "chi più spende meno spende" ormai è alla base di qualsiasi cosa; e con questo non voglio criticare voi che preferite acquistare "piumini" di nylon (perché sono di nylon) sulla spiaggia, piuttosto che in un grande magazzino low-cost, dico solo che non dovete assolutamente permettervi di criticare chi, come me, preferisce la peculiarità di certi prodotti ad altri. Moncler non obbliga nessuno a comprare i propri prodotti..certe pratiche, in Italia, le può usare solo la Rai con il canone.
1mon

» LOG IN to write comment.

filippom_messuri a design piece a week:
Eames Lounge e Ottomana.

realizzata in compensato curvato e pelle, su progetto di Charles e Ray Eames, e rilasciata sul mercato dopo il 1956.
1mon

» LOG IN to write comment.

filippom_messuri Auguri a te che sei il più spesso delle volte una rompipalle di dimensioni abnormi, a te che sei la mia gioia e la mia rovina(economicamente parlando), auguri a te che sei la sorella che chiunque vorrebbe, la sorella che non scambierei per niente al mondo, neanche per un paio di Thom Browne(e sai quanto mi costa). #piccolilordepiccoleladycrescono
#birthdaybrothers
2mon

» LOG IN to write comment.

» LOG IN to write comment.